Type
Edifici e monumenti modernisti

Casa Lleó i Morera (1905), situata nel famoso isolato della discordia, così chiamato per le controversie sorte quando furono costruiti cinque edifici di stili molto diversi in 10 anni, è considerata una delle migliori opere moderniste. Al primo piano dell'edificio si possono ammirare alcune delle più belle vetrate del Modernismo catalano.

Sebbene l'interno dell'edificio non sia attualmente visitabile, la decorazione degli spazi interni è uno dei suoi punti di forza. Non invano più di 40 artisti hanno lavorato alla sua progettazione sotto la direzione di Lluís Domènech i Montaner. Il giornalista e saggista Lluís Permanyer ha definito la Casa Lleó i Morera una magnifica opera modernista e l'ha paragonata al Palau de la Música Catalana.

Nido di mitragliatrici

Il padiglione che corona l'edificio fu utilizzato come nido di mitragliatrici durante la guerra civile spagnola. È stato necessario ricostruirlo a causa dei proiettili ricevuti.

Un aneddoto: Noucentistes contro Modernisti e Salvador Dalí

La Casa Lleó i Morera fu vittima dell'odio che i Noucentistes nutrivano per il Modernismo. Questo odio è emerso chiaramente nel 1943 a seguito di un progetto di ristrutturazione del primo piano. Gli architetti incaricati decisero che l'edificio doveva avere meno elementi modernisti e rimossero le finestre moderniste e le sculture di Arnau delle signore moderniste con i giardini al piano terra. Le teste delle sculture furono recuperate dal custode della tenuta, che finì per venderle a Salvador Dalí. Il genio dell'Empordà li ha collocati sul muro del cortile del suo Teatro-Museo di Figueres.

Dove si trova?

City
Barcellona
Area
Eixample Dreta
Zip code
08007
Address
Passeig de Gràcia 35

Come arrivare

Metro: L2, L3, L4 Passeig de Gràcia
Autobus: H10, V15, 7, 22, 24 e Autobus turistico (fermata Casa Batlló - Fundació Tàpies)
FGC: Provenzale

Aggiungi un commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il codice della lingua del commento.

HTML ristretto

  • Elementi HTML permessi: <a href hreflang> <em> <strong> <cite> <blockquote cite> <code> <ul type> <ol start type> <li> <dl> <dt> <dd> <h2 id> <h3 id> <h4 id> <h5 id> <h6 id>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.

Ho letto e accetto l'Privacy Policy. I dati raccolti in questo modulo di commento verranno utilizzati solo per un'eventuale pubblicazione del tuo commento e per inviarti un'e-mail di notifica di pubblicazione.